In seguito a un trauma, si è spesso costretti a sottoporsi a sedute di fisiokinesiterapia in modo da curare e rinforzare muscoli e articolazioni.

Steroids supplements

Riduciamo la nostra impronta ecologica

Il nostro contributo per un’Europa a impatto climatico zero entro il 2050.

Per essere efficaci e credibili il nostro Gruppo aderisce a livello globale alla  Science Based Targets Organization.
Abbiamo obiettivi di riduzione a livello globale dei gas serra a medio termine (entro il 2030) approvati da Science Based Targets initiative (SBTi), come segue:

  • scope 1 e scope 2: – 42% rispetto al 2021
  • scope 3 non FLAG: -25% rispetto al 2021
  • Scope 3 FLAG: -30,3% rispetto al 2021

Gli obiettivi che ci poniamo, oltre ad essere allineati a criteri scientifici coinvolgeranno tutta la nostra catena di fornitura e si inseriscono nel contesto degli obiettivi che si pone la comunità internazionale: limitare l’aumento della temperatura dovuto al cambiamento climatico a meno di 1,5°C.

Riduciamo la nostra «carbon footprint»

Total CO₂ footprint (scope 1+2) – Stabilimenti PVM Italia

Monitoriamo mensilmente le emissioni di CO₂ (da uso di gas metano, energia elettrica verde e grigia)
per ridurre l’impatto ambientale delle nostre attività produttive.

 

La CO2 prodotta dai nostri stabilimenti dal 2016 al 2023 è diminuita del 36% e, ancora più importante,
il rapporto Kg/CO₂ emessa per tonnellata di prodotto è sceso del 45%.

 

Come riduciamo la nostra «carbon footprint»

Molte iniziative di efficientamento energetico hanno
interessato i nostri stabilimenti: dagli interventi architettonici
per migliorare l’isolamento termico, alla sostituzione
della nostra illuminazione con illuminazione a led,
all’utilizzo di scambiatori che recuperano calore
da diversi impianti (cogeneratore, compressori, etc.
per preriscaldare l’aria per raggiungere le condizioni operative,       
utilizzando così meno energia).

Approvvigioniamo il 100% del fabbisogno energetico elettrico totale
dei nostri stabilimenti da fonti rinnovabili certificate
(energia solare, energia idraulica e oceanica).
Dal 2024 nei nostri stabilimenti di Lainate, Castelnuovo e Gorizia
sono stati dotati di impianti fotovoltaici per l’autoproduzione di
energia elettrica da fonti rinnovabili. Con le potenze installate
prevediamo di produrre già nel 2024 oltre 3800 MWh
 

 

Gli obiettivi futuri

Aderendo a Science-Based Targets initiative,  gli obiettivi approvati

di riduzione delle emissioni  di gas serra per il Gruppo Perfetti Van Melle sono:          

SCOPE 1 & 2 42% by 2030
SCOPE 3 (non-FLAG) 25% by 2030
SCOPE 3 (FLAG) 30% by 2030

 

Riduciamo il consumo di acqua

L’acqua è un ingrediente fondamentale nei nostri processi produttivi.
Nelle preparazioni degli ingredienti per i nostri prodotti utilizziamo esclusivamente acqua potabile dell’acquedotto.
Per usi industriali utilizziamo anche acqua da pozzo.

 

Consumo di acqua in m³

 

Siamo consapevoli di quanto sia importante ridurre i consumi ed ottimizzare l’utilizzo delle risorse idriche, così come di quanto “l’elemento acqua” sia fondamentale anche nei nostri processi produttivi.
Per questo già nel 2016 ci siamo impegnati a ridurre del 25% i consumi di acqua entro il 2022.

 

 

Questo obiettivo non solo è stato raggiunto già nel 2020, ma è stato anche superato nel 2021.
Inoltre, proseguiamo nel nostro impegno con target di riduzione annuali specifici per ogni sito produttivo.

 

Meno scarti e rifiuti

Ci impegniamo costantemente nella riduzione e valorizzazione dei rifiuti. Differenziamo tutti i rifiuti dando loro
una destinazione adatta al loro recupero e/o riciclo. 

Abbiamo attivato collaborazioni e progetti di studio per fare in modo che i limitati scarti di produzione
e materiali di risulta entrino in cicli di produzione di altri prodotti come materia prima,
con l’obiettivo di dare una seconda vita ai nostri scarti nell’ottica di un’economia sostenibile e circolare.

Meno scarti e rifiuti

I nostri processi di produzione e di confezionamento richiedono il rigido rispetto di molti requisiti e parametri di prodotto (peso, dimensione, composizione, etc). Ogni singolo confetto di chewing gum o caramella che non rispetti tali parametri viene scartato dalla linea produttiva o di confezionamento. Gli scarti produttivi che rispettano specifiche rigorose caratteristiche vengono re-inseriti nel processo produttivo evitando così di diventare un rifiuto. Gli scarti di produzione non recuperabili in parte vengono destinati ai mangimifici (si tratta di ingredienti di recupero sotto forma di polveri e semilavorati), in parte vengono conferiti esternamente per recupero presso impianti di termovalorizzazione.

 

Tutti i rifiuti solidi derivanti dal processo produttivo e dall’attività degli uffici (ferro, plastica, carta ecc.)
sono destinati ad un’attenta raccolta differenziata, così come toner, neon e RAEE,
in conformità con i requisiti di legge.

 


Obiettivo Zero Waste

Ridurre i rifiuti e valorizzarli tendendo allo zero waste disposal è l’obiettivo cui tendiamo.
Ogni sito attiva annualmente progetti volti alla riduzione della produzione di rifiuti
attraverso: l’ottimizzazione dei propri processi produttivi, la rilavorazione dello scarto, la
differenziazione di tutti i rifiuti per il riciclo e/o recupero, l’attivazione progetti di
Circular economy e il ricorso alla termovalorizzazione
.

Il nostro impegno per un mondo migliore

Adesione a Forestami per un Parco Perfetti Van Melle a Lainate.

Partecipiamo in qualità di attivi sostenitori al progetto Forestami del Comune di Milano
finalizzato a piantare 3 milioni di alberi nell’area della Città Metropolitana entro il 2030.
L’iniziativa ha lo scopo di contrastare in maniera tangibile gli effetti del cambiamento climatico,
rallentare il riscaldamento globale, ripulire l’aria dalle polveri sottili,
migliorare la qualità della vita ed il benessere dei cittadini.

Abbiamo preso parte al progetto piantando 625 nuovi alberi e creando così
un Giardino Perfetti Van Melle a Lainate.

2022 – Dare Respiro al pianeta: la missione ambientale del nostro brand
Golia in partnership con Lifegate

Insieme a Lifegate, Golia ha contribuito alla riforestazione di un’area di circa
2000 metri quadrati della Riserva Naturale della Valle dell’Aniene e a proteggere
milione e 500 mila metri quadrati di foresta amazzonica per tutelarli da rischi di deforestazione, incendi dolosi, attività di caccia illegali e altri reati ambientali.
Sempre con Lifegate Golia ha attivato un progetto di tutela dell’habitat dell’orso marsicano
all’interno del Parco Nazionale di Abruzzo Lazio e Molise.
Utilizzando tecniche di gestione e recupero del patrimonio forestale, il progetto mira ad aiutare questa specie dell’orso bruno che è in via di estinzione a ritrovare
gli spazi e fonti di cibo nel parco.

Scopri di più su: www.golia.it

2023 – 2024 Golia sostiene il WWF con le Oasi del Respiro


Golia sostiene il sistema delle Oasi WWF Italia, che rappresentano un importante progetto
di conservazione della natura, creando le prime vere e proprie “Oasi del Respiro”.
Il Cratere degli Astroni (NA), le Gole del Sagittario (AQ) e la Riserva naturale dei Ghirardi (PR)
sono state nel 2023 le prime oasi WWF dove poter praticare il forest bathing, disciplina
che sta avvicinando sempre più le persone alla natura e ai suoi benefici per il benessere fisico
e mentale. Grazie al supporto di Golia stanno nascendo in più oasi i percorsi di “forest bathing”,
letteralmente bagno di foresta: una pratica originaria del Giappone chiamata “Shinrin- yoku”
che consistein un’esperienza sensoriale immersiva che ricerca nel contatto con la natura,
la chiave per ritrovare l’armonia del corpo con l’ambiente.

2023 – 2024 Partner di WWF Italia con “La Natura Chiama”


Un programma di coinvolgimento dei dipendenti italiani studiato e sviluppato insieme a WWF Italia
che prevede due fasi: formazione e consapevolezza con due workshop interattivi con esperti WWF;
attività esperienziali presso alcune Oasi del WWF in Italia con visita guidata con esperti WWF
per toccare con mano quanto sia importante proteggere la biodiversità del nostro ambiente.