In seguito a un trauma, si è spesso costretti a sottoporsi a sedute di fisiokinesiterapia in modo da curare e rinforzare muscoli e articolazioni.

Steroids supplements

Riduciamo la nostra impronta ecologica

Il nostro contributo per un’Europa a impatto climatico zero entro il 2050.

E’ ormai noto e scientificamente provato che l’aumento delle emissioni di gas a effetto serra ha un impatto diretto sul riscaldamento globale, accelerando i cambiamenti climatici con effetti disastrosi per il nostro pianeta. 

 

Noi di Perfetti Van Melle facciamo la nostra parte per combattere e contrastare il riscaldamento globale, misurando e riducendo la nostra impronta ecologica.

 

Per essere efficaci e credibili il nostro Gruppo ha deciso di aderire a livello globale alla Science Based Targets Organization. Gli obiettivi che ci poniamo, oltre ad essere allineati a criteri scientifici e alle raccomandazioni di Science Based Targets Initiative (SBTi), coinvolgeranno tutta la nostra catena di fornitura e si inseriscono nel contesto degli obiettivi che si pone la comunità internazionale: limitare l’aumento della temperatura dovuto al cambiamento climatico a meno di 1,5°C.

Riduciamo la nostra «carbon footprint»

Total CO₂ footprint (scope 1+2) – Stabilimenti PVM Italia

Monitoriamo mensilmente le emissioni di CO₂ (da uso di gas metano, energia elettrica verde e grigia)
per ridurre l’impatto ambientale delle nostre attività produttive.

 

La CO2 prodotta dal 2016 al 2020 dai nostri stabilimenti è diminuita del 24% e, ancora più importante,
il rapporto Kg/CO₂ emessa per tonnellata di prodotto è sceso del 16%.

 

 

Il nostro impegno ed obiettivo è dunque quello di diminuire la CO₂ emessa con le nostre attività industriali,
indipendentemente dal trend dei volumi produttivi.
(dati consolidati 2020 vs 2016)

 

Come riduciamo la nostra «carbon footprint»

Molte iniziative hanno interessato i nostri stabilimenti:
ottimizzazioni e centralizzazioni impiantistiche, recuperi energetici
(recuperi di calore da generatore forza motrice, compressori aria,
economizzatori su camini generatori di vapore)
e passaggio graduale all’illuminazione più efficiente a LED.

Approvvigioniamo il 45% del fabbisogno energetico elettrico totale
dei nostri stabilimenti da fonti rinnovabili certificate
(energia solare, energia idraulica e oceanica –
dati consolidati 2020 vs 2016)
 

 

Gli obiettivi futuri

Aderendo a Science-Based Targets initiative,
entro la fine del 2022 fisseremo gli obiettivi di riduzione delle emissioni
che dovremo raggiungere entro il 2030.
Gli obiettivi saranno sviluppati, validati e comunicati secondo criteri scientifici.
Continueremo così, in maniera ancora più incisiva,
a contribuire a ridurre il nostro impatto sull’ambiente in questo importante decennio.

In ambito energetico, nel 2022 il 100% dell’energia acquistata direttamente dalla rete
sarà certificata «verde», ovvero proveniente da impianti eolici, fotovoltaici, geotermici
o altre produzioni da fonti energetiche rinnovabili.
Molti progetti sono attualmente in fase di studio
per adempiere a questo impegno, compreso il possibile impiego di impianti
fotovoltaici per la produzione di energia pulita direttamente
presso i nostri principali stabilimenti.

Riduciamo il consumo di acqua

L’acqua è un ingrediente fondamentale nei nostri processi produttivi.
Nelle preparazioni degli ingredienti per i nostri prodotti utilizziamo esclusivamente acqua potabile dell’acquedotto.
Per usi industriali utilizziamo anche acqua da pozzo.

 

Consumo di acqua in m³

 

Siamo consapevoli di quanto sia importante ridurre i consumi ed ottimizzare l’utilizzo delle risorse idriche, così come di quanto “l’elemento acqua” sia fondamentale anche nei nostri processi produttivi.
Per questo già nel 2016 ci siamo impegnati a ridurre del 25% i consumi di acqua entro il 2022.

 

 

Questo obiettivo è stato quasi completamente raggiunto già nel 2020.
Proseguiamo nel nostro impegno con target di riduzione annuali specifici per ogni sito produttivo: complessivamente nel 2022 vogliano ottenere una ulteriore riduzione del consumo di acqua del 2% indipendentemente dalla crescita dei volumi.

 

Meno scarti e rifiuti

Ci impegniamo costantemente nella riduzione e valorizzazione dei rifiuti. Differenziamo tutti i rifiuti dando loro
una destinazione adatta al loro recupero e/o riciclo. 

Abbiamo attivato collaborazioni e progetti di studio per fare in modo che i limitati scarti di produzione
e materiali di risulta entrino in cicli di produzione di altri prodotti come materia prima,
con l’obiettivo di dare una seconda vita ai nostri scarti nell’ottica di un’economia sostenibile e circolare.

 

I nostri processi di produzione e di confezionamento richiedono il rigido rispetto di molti requisiti e parametri di prodotto (peso, dimensione, composizione, etc). Ogni singolo confetto di chewing gum o caramella che non rispetti tali parametri viene scartato dalla linea produttiva o di confezionamento. Gli scarti produttivi che rispettano specifiche rigorose caratteristiche vengono re-inseriti nel processo produttivo evitando così di diventare un rifiuto. Gli scarti di produzione non recuperabili in parte vengono destinati ai mangimifici (si tratta di ingredienti di recupero sotto forma di polveri e semilavorati), in parte vengono conferiti esternamente per recupero presso impianti di termovalorizzazione.

 

Tutti i rifiuti solidi derivanti dal processo produttivo e dall’attività degli uffici (ferro, plastica, carta ecc.)
sono destinati ad un’attenta raccolta differenziata, così come toner, neon e RAEE,
in conformità con i requisiti di legge.

 


Obiettivo Zero Waste

Ridurre i rifiuti e valorizzarli tendendo allo zero waste disposal è l’obiettivo cui tendiamo.
Ogni sito attiva annualmente progetti volti alla riduzione della produzione di rifiuti
attraverso l’ottimizzazione dei propri processi produttivi e prediligendo trattamenti alternativi
di recupero dei waste anche con progetti di circolar economy e ricorrendo alla termovalorizzazione.

Adesione a Forestami per un Parco Perfetti Van Melle a Lainate.

Partecipiamo in qualità di attivi sostenitori al progetto Forestami del Comune di Milano
finalizzato a piantare 3 milioni di alberi nell’area della Città Metropolitana entro il 2030.
L’iniziativa ha lo scopo di contrastare in maniera tangibile gli effetti del cambiamento climatico,
rallentare il riscaldamento globale, ripulire l’aria dalle polveri sottili,
migliorare la qualità della vita ed il benessere dei cittadini.

Prendiamo parte al progetto creando un Giardino Perfetti Van Melle a Lainate
per la cui realizzazione sono previsti 625 nuovi alberi entro l’inizio del 2022.


Abbraccia Una Buona Causa: il nostro brand Golia e LifeGate
insieme dare respiro al pianeta, in Italia e in Amazzonia.

Con LifeGate, contribuiamo alla riforestazione di un’area di circa 2000 metri quadrati della
Riserva Naturale della Valle dell’Aniene, a Roma, poiché inserita in un contesto
molto urbanizzato a cui giova la presenza di alberi che fungono da filtro per la CO₂
e migliorano il paesaggio circostante.

Non solo, ci impegniamo altrettanto nel supportare
il progetto «Foreste In Piedi» che LifeGate attua a partire dal 2012, proteggendo una porzione
del più grande polmone verde del mondo, la foresta amazzonica.
L’abbracccio di questa buona causa consisterà nel mappare
1 milione e 500 mila metri quadrati della foresta per tutelarli da rischi di
deforestazione, incendi dolosi, attività di caccia illegali e altri reati ambientali.
www.golia.it